L’arte contro la violenza sulle donne: a Putignano prende il via la rivoluzione delle sibille

Lunedì 25 novembre, data in cui ricade la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2019, prende il via, a Putignano, la rassegna “La rivoluzione delle Sibille” con l’inaugurazione della personale di Gianni Marsico “Pupe Exhibition 2019”

L’Ambito Territoriale di Putignano si dimostra, ancora una volta, sensibile e attento al tema della violenza di genere, tanto da organizzare, in collaborazione con il Centro Antiviolenza Andromeda, un’intera rassegna che coinvolgerà i 5 comuni dell’Ambito al fine di promuovere una cultura di genere e il contrasto alla violenza contro le donne.

La Rivoluzione delle Sibille, questo il nome della rassegna, verrà inaugurata a Putignano, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, lunedì 25 novembre, alle ore 18.30, con il vernissage della personale di Gianni Marsico “Pupe Exhibition 2019”.

La mostra popolerà il suggestivo Chiostro della Biblioteca Comunale di Putignano con 20 ritratti di donne, le famose “pupe” che Gianni Marsico ha disegnato per risarcire l’identità femminile che, ancestralmente genera e, nell’immanenza dei corpi, alimenta la vita.

Risarcire dando vita a “pupe” con immagini rapide, correnti, ordinarie, che rappresentano gli attimi, impiegando segni casuali che, raccolti e ricomposti seguendo un transitorio stato d’animo, un disegno fugace, un colore quotidiano, rincorporano una profonda ragione: opporre resistenza a quel continuo sciupare la femminilità che ci sottende amabilmente e ci rende tenere rocce”: in queste parole tutto il senso di Pupe Exhibition 2019, visitabile tutti i giorni, dal 25 novembre sino all’8 dicembre, dalle ore 18 alle ore 21 (26 e 28 novembre: h. 10 - 12; 5 dicembre h. 16 - 18).

All’inaugurazione sarà presente l’autore Gianni Marsico, cinquantenne murgiano dedito all’arte sin dal 1985, Luciana Laera, Sindaca del Comune di Putignano, Anna Caldi, Assessora alle Politiche Sociali, Domenico Mastrangelo, Dirigente dei Servizi Sociali, Giulia Lacitignola, Dirigente Ufficio di Piano di Putignano, Pamela Giotta, Responsabile Servizi Sociali, Angela Lacitignola, Coordinatrice del Centro Antiviolenza Andromeda. Sono previste inoltre letture di passaggi di opere letterarie al femminile a cura dell'Ass. Donne di Carta. Durante la serata verrà presentato l’intero programma della Rivoluzione delle Sibille.

La Rivoluzione delle Sibille continua a Putignano, sabato 30 novembre, con lo spettacolo teatrale “PALMINA. Amara Terra Mia” del Collettivo TeatroPrisma, che ripercorre le tappe della tragedia umana e giudiziaria di Palmina Martinelli, la 14enne fasanese uccisa nel 1981 e che sembra, ancora oggi, un peso per questa regione. Una storia che ancora si sussurra, che non si può ancora urlare e definire conclusa oggi, a 35 anni dai fatti. Nell’ospedale di Bari, dove Palmina morì in seguito alle ustioni riportate, la ragazzina aveva fatto i nomi dei suoi aguzzini, che le diedero fuoco per punirla di essersi rifiutata di prostituirsi.

Sessanta minuti di un monologo complicato, forte, doloroso, recitato ad un ritmo intensissimo, da cui lo spettatore risulta rapito, catapultato in un’altra epoca ma al tempo stesso immobile sulla sedia.

A seguire si aprirà un momento di riflessione con Anna Caldi, Assessora alle Politiche Sociali, Domenico Mastrangelo, Dirigente dei Servizi Sociali, Giulia Lacitignola, Dirigente Ufficio di Piano di Putignano, Pamela Giotta, Responsabile Servizi Sociali, Angela Lacitignola, Coordinatrice del Centro Antiviolenza Andromeda, Filomena Zaccaria, Avvocata dalla rete dei Centri Antiviolenza di Sud Est Donne.

Lo spettacolo, a ingresso libero, andrà in scena sabato 30 novembre, alle ore 20.00, presso l’Auditorium Pietro Mezzapesa della Scuola Media “Stefano da Putignano”. Per info e prenotazioni: tel. 080 4056311; mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La mattina del 30 novembre, si replica, per gli studenti dell’IISS “Da Vinci – Agherbino” di Noci.

La Rivoluzione delle Sibille è organizzata dal Centro Antiviolenza Andromeda, con il sostegno e la collaborazione dell’Ambito Territoriale di Putignano e dei comuni di Putignano, Alberobello, Castellana Grotte, Locorotondo e Noci.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Canale Video

Facebook

Please publish modules in offcanvas position.