Solitudine e sete: prima nazionale per il film del regista puignanese Fedele Dalessandro

Venerdì 11 gennaio, al cinema Margherita di Putignano, “prima” nazionale del film “Solitudine e sete” ... e una storia di amicizia, con la presentazione del noto giornalista Rai Daniele Rotondo. Due proiezioni, alle 19.00 e alle 21.00 con ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il film sarà poi distribuito in altre sale cinematografiche sul territorio nazionale, in previsione di partecipare al prossimo premio David di Donatello, al Festival del Cinema di Roma, e ad altri concorsi cinematografici.

Solitudine e Sete è un lavoro interamente realizzato nel nostro territorio che evidenzia e intende sensibilizzare il pubblico su temi di grande attualità, quali l’abbandono sociale, l’emarginazione e il bullismo; il titolo trae ispirazione dalla poesia "Fiore di cactus” di Jose Saramago e una gerbera piantata nella sabbia, immagine ricorrente nel film, è assimilata alla condizione del protagonista, sprofondato nel deserto di una piccola comunità di un indefinito paese del Sud , assolutamente arida, apatica, a volte crudele.

Il soggetto è stato scritto a più mani dal gruppo Tumifaigirar: Nicoletta Padovano, Valeria Schino, Domenico Passiatore, Rosy Delfine, Cristiano e Fedele Dalessandro, appassionati di fotografia, musica e cinematografia.

Il soggetto è stato sviluppato dalla sceneggiatrice Nicoletta Padovano che, nonostante sia alla prima prova in campo cinematografico, ha elaborato un lavoro con sensibilità e umanità davvero unici.

Il film è stato girato dal regista Fedele Dalessandro, alla sua seconda prova cinematografica, un seguito alla sua partecipazione al David di Donatello 2015 con “Lands and Waves”, un cortometraggio qualificatosi in diversi concorsi cinematografici nazionali e internazionali, con parere favorevole della critica.

Fedele Dalessandro ha curato anche il montaggio e gli effetti speciali di quest’ultimo lavoro, ed è anche autore - esecutore della colonna sonora originale. Il film è stato girato con la sapiente direzione della fotografia di Valeria Schino, il prezioso supporto di Michele Di Mauro, fotografo ufficiale di scena e collaboratore di regia, con l’apporto di Katia Mangini, moglie del regista e del figlio Cristiano Dalessandro per le riprese multicam, le registrazioni audio, l’organizzazione, i ciak; fondamentali le collaborazioni di tanti volontari che, gratuitamente, hanno collaborato per la logistica e gli allestimenti.

Le riprese sono state effettuate: a Bari presso il Molo Borbonico, la spiaggia “Pane e pomodoro” e il Circolo Tennis - a Castellana Grotte nella Villa Taccone - a Putignano nel centro storico, nelle vie del centro murattiano, presso il parco Mezzapesa e nel cimitero – a Gioia del Colle presso il noto Ueffilo jazz club - a Noci in piazza Garibaldi - sulle Murge, tra Gioia del Colle e Matera.

Nel cast hanno partecipato attori semiprofessionisti e non, provenienti da Bari, Putignano, Martina Franca Gioia del Colle e Noci: Ornella Anna Legrottaglie, Roberto Luca Loiacono, il piccolo Vincenzo Petruzzi, Francesca Losito, Sara Nigri, Patrizio Polignano, Mino Barletta, le voci dei ragazzi dell’associazione culturale Big Bang. Sono nostri cittadini: il protagonista Francesco Eugenio Curci, rivelatosi un attore intenso e inimitabile, Dario Palazzi, Francesco Dongiovanni, Antonello Boccardi, la “voce narrante” Paola Palazzi e il noto pianista e compositore Enzo Palattella, grande amico del regista Fedele Dalessandro da oltre 40 anni.

Il film è stato uno spunto per realizzare insieme una produzione di qualità, caratterizzata da un nobile scopo di divulgazione e sensibilizzazione sociale. In particolare Enzo Palattella ha eseguito al piano una bella canzone scritta dalla figlia Benedetta; il brano “Come ti vorrei” è la canzone del film, cantata dalla bravissima Sara Nigri e registrata dal vivo, durante le riprese, presso il notissimo Jazz club Ueffilo di Gioia del Colle. Enzo ha anche collaborato alla parte organizzativa. Il film è un medio metraggio di qualità (36 minuti circa), autoprodotto a basso costo, ma con un grande dispendio di energie e tempo.

Fondamentale il contributo del Comune di Putignano e della Capitaneria di porto di Bari per autorizzazioni e permessi, concessi in tempi rapidi. In particolare, encomiabili il Sindaco di Putignano Domenico Giannandrea e l’assessore alla cultura Emanuela Elba per aver sostenuto e creduto nel progetto sin da principio.

Il risultato conseguito è stato costruito con ogni singolo contributo, anche piccolo, di tutti coloro che ci hanno messo il cuore e l’anima: gli attori, le comparse, gli amici che hanno collaborato alla logistica o che hanno concesso le location (Ueffilo di Gioia del Colle, Creazioni Floreali a Putignano).

Cosa dire di questo lavoro? Un omaggio all’amicizia vera e alla voglia di realizzare.

Enzo Palattella e Fedele Dalessandro sono stati recentemente interpellati per realizzare un nuovo progetto: un lungometraggio da realizzarsi con l’apporto di Apulia Film Commission, per una produzione nazionale di grande spessore culturale, per cui sarà richiesto il patrocinio e la collaborazione dell’Università degli Studi di Bari e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Enzo curerà la composizione dell’intera colonna sonora, Fedele la regia e le registrazioni audio in studio.

Una storia di vecchie e nuove amicizie, un film con un grande intento sociale che rappresenterà anche un valore aggiunto per il territorio, buoni progetti per il futuro …. quale miglior formula per iniziare il nuovo anno?

e-max.it: your social media marketing partner

Canale Video

Appuntamenti in Calendario

Gennaio 2019
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Please publish modules in offcanvas position.