Al via l’anno scolastico: criticità e nuovi servizi

Come sempre il mondo scolastico è in fermento per l’inizio del nuovo anno, anche se quello delle famiglie non è da meno. Ma il suono magico della campanella ha trovato tutti pronti per vivere, maschietti e femminucce, la meravigliosa avventura di un percorso didattico basilare per la loro formazione.

Per quanto riguarda le strutture scolastiche delle scuole di pertinenza del Comune, la situazione è tale da non intralciare il normale svolgimento delle lezioni. “Per quanto il plesso <Gennaro Minzele>, siamo ancora in attesa dello sblocco del finanziamento da un milione di euro, di cui siamo aggiudicatari, chiarisce il sindaco Domenico Giannandrea, che puntualizza: in qualsiasi momento, avendo già completato l’iter per il bando di gara che darà inizio ai lavori previsti, siamo in grado di trasferire, immediatamente, le classi interessate nelle aule dell’ex-liceo classico di Via Cav. di Malta, riadeguate e pronte per ospitare i piccoli alunni del <Minzele>. Il ritardo accusato per i lavori di adeguamento della scuola per la prima infanzia “S. Nicola”, per una sopravvenuta questione tecnica, riprendono in queste ore, ma sicuramente ci vorrà un anno per completarli e far ritornare alla base i piccolissimi alunni”.

Seriamente impegnata a seguire ogni particolare dell’importante gara per l’affidamento della mensa scolastica per il prossimo triennio, è l’assessora alla P. I. Emanuela Elba.  Una gara da 3milioni 297,47 euro, che ha già superato metà percorso e che, pur articolata sulla base della precedente, presenta una grande novità. “Informatizziamo il servizio”, annuncia la leader dell’assessorato, “questo significa assegnare a ogni bambino/a richiedente, una tessera che semplificherà al genitore la forma del pagamento, che potrà essere eseguito in tabaccheria oltre che nell’ufficio comunale”.

Il servizio mensa, comunque, non potrà partire prima della metà di ottobre e tutto dipende dai tempi di chiusura delle varie fasi della gara. Anche per il servizio del trasporto scolari, il tempo d’inizio è quasi quello della mensa. La procedura d’affidamento del servizio è già nella fase più avanzata della gara e la prof. Elba spera di farla partire verso la metà del mese entrante.

La situazione nei due istituiti comprensivi? Quasi normale. “Per quanto mi riguarda, la criticità deriva dal numero consistente di scuole che, come dirigente, devo risolvere”, dice Mariana Buttiglione, dirigente dell’I. C. “De Gasperi. Stefano da Putignano”, che deve assolvere anche la reggenza di due plessi di secondaria a Casamassima. “Ma lo spirito è positivo pur dovendo far fronte all’organizzazione del lavoro, e a tutte le attività propedeutiche quella didattica, posso però contare su un corpo docente, pronto ad accogliere nel miglior modo possibile i nostri 1300 alunni”.

Per il dirigente dell’I.C. “Minzele-Parini” prof. Franco Tricase, “questo nuovo anno parte all’insegna della normalità e dell’imprevisto, affrontato però con la calma e l’esperienza maturata negli anni che mi ha portato ad avviare il tempo prolungato, già testato, su due classi della media, alla Parini, e il tempo pieno che continua per gli alunni di quattro classi, al G. Minzele”. Un’esperienza che con le prossime iscrizioni di gennaio 2018, anche la dirigente Buttiglione, avendo i locali idonei, è pronta sottoporre ai genitori.

e-max.it: your social media marketing partner

Canale Video

Appuntamenti in Calendario

Settembre 2017
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Please publish modules in offcanvas position.