FAU – Festival: condivisione di idee e competenze

Dal 21 al 29 luglio si è tenuta a Putignano (BA) la seconda edizione del FAU - Festival di Fabbricazione e Arte Urbana. Un evento che, realizzato in collaborazione tra Basics Architecture di Barcellona, Ass. Warrols di Putignano, Ass. Venti di scambio di Conversano e A.p.s. Projecta, ha visto coinvolte grandi e piccole aziende, imprenditori, formatori provenienti dall’Italia e dall’estero e giovani talenti del territorio, nell’intento di attivare la comunità sui temi dell’innovazione tecnologica e sociale.

Numerosi sono stati i momenti di condivisione di idee e competenze che hanno caratterizzato il festival. Il FAU ha avuto inizio con 5 laboratori che hanno animato diversi luoghi di aggregazione del comune di Putignano: il Laboratorio Urbano I MAKE, uno degli hangar messo a disposizione dalla Fondazione del Carnevale di Putignano e il Centro Diurno Paolillo di San Pietro Piturno. I workshop hanno trattato i temi dell’arredo urbano sostenibile, del disegno e della fabbricazione digitale, della coltivazione idroponica e della sperimentazione di tecniche sceniche innovative sui manufatti in cartapesta, conquistando l’entusiasmo dei professionisti e degli studenti partecipanti.

Il Festival è stato raccontato nelle serate di Piazza FAU, momenti di attivazione della comunità in cui più di 40 ospiti, tra imprenditori e giovani talenti provenienti da tutta Italia, hanno ispirato il pubblico con storie di innovazione applicata a diversi settori quali l’agricoltura, la promozione turistica e la valorizzazione del territorio.

Infine, sempre nello spirito della progettazione partecipata, il Festival si è concluso con il workshop “Progettiamo insieme la città sostenibile, aperta alla mobilità di materiali, merci e persone” realizzato in collaborazione con ICAM. Un incontro a cui hanno partecipato vari componenti della comunità locale per immaginare insieme la Putignano del futuro, partendo da un nuovo progetto dell’azienda putignanese.

 

“Parlare di risultati raggiunti non è semplice” ci dice il prof. Maurizio Verdolino, tra i principali sostenitori e organizzatori dell’evento, “soprattutto in un progetto che ha come finalità l'attivazione di comunità, il costruire un ponte tra le generazioni, l'empowerment dei giovani, la formazione e la sperimentazione. Non è semplice perché ci sono risultati tangibili come la costruzione delle 8 opere (l’area relax realizzata durante l’Urban Lab e che è stata donata al Centro Paolillo di San Pietro Piturno; e la torre di coltivazione idroponica, realizzata durante il workshop HydroponicLab, donata alla Scuola Media Parini); i 5 laboratori di innovazione attivati; i 90 partecipanti  ai workshop; le 5 serate in piazza Plebiscito; i 40 ospiti di Piazza FAU; gli 11 formatori esteri e del territorio; i 25 volontari; le 24 aziende che hanno creduto nel progetto sostenendolo ed infine i tanti curiosi che hanno animato con la loro presenza le serate in piazza.

E poi ci sono i risultati intangibili come l'entusiasmo e il gradimento dei partecipanti, i numerosi attestati di stima ricevuti e soprattutto la soddisfazione più grande: essere entrati a far parte degli appuntamenti che la comunità locale riconosce e attende.”

 

Un risultato così grande che, ci dice Verdolino, “non sarebbe stato possibile senza il prezioso sostegno di piccole e grandi aziende del territorio e privati cittadini che, a vari livelli, hanno contribuito alla realizzazione del progetto, completamente autofinanziato. E senza il lavoro degli studenti, dei volontari e dei formatori a cui va un sentito ringraziamento per aver creduto nel FAU e per aver messo a disposizione competenze, tempo e professionalità.”

 

Il FAU Festival non esaurisce qui la sua carica di positiva innovazione tecnologica e sociale. In cantiere c’è già il GAD (Giovani Attivi Digitali), progetto che si terrà presso l'ex Macello di Conversano e vedrà l'attivazione di un laboratorio permanente di formazione e di fabbricazione digitale. Inoltre, a settembre sarà presentato un programma di attività finalizzato a coinvolgere persone, scuole, enti e associazioni in un progetto di sperimentazione didattica e in un piano educativo sui temi che al FAU stanno più a cuore: la formazione e l'orientamento all'auto-intraprendere, l'innovazione sociale e tecnologica, la sperimentazione e la valorizzazione delle risorse del territorio.

e-max.it: your social media marketing partner

Canale Video

Appuntamenti in Calendario

Agosto 2018
L M M G V S D
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Please publish modules in offcanvas position.